La pianta del mese

La feijoa

  • Nome scientifico: Feijoa (= Acca) sellowiana / Famiglia: Mirtacee
  • Origine: zona subtropicale dell’America del Sud
  • Com’è fatta: cespuglio o albero alto e largo 4 m, lento a crescere ma longevo (fino a 80 anni). Ha foglie persistenti, coriacee, color verde spento sopra e bianco-argento di sotto.
    Fiori ermafroditi molto vistosi di colore bianco di sotto e rosa sopra, con al centro un ciuffetto di stami rossi con punta gialla; sono disposti all’apice e lungo i rami dell’anno precedente; i petali carnosi sono commestibili. Fioritura in maggio-giugno per 2 mesi. Il frutto è una bacca ovale lunga 5 cm e larga 3, color verde opaco, pronta da inizio ottobre a fine novembre. Contiene numerosi semi, immersi in una polpa color crema, deliziosa, di sapore misto fra ananas, fragola e limone. Inizia a produrre dopo 3-5 anni.
  • Dove metterla: vive fra –5 e +35 °C, quindi sta bene in piena terra dal mare fino a tutta la Pianura Padana. Riparatela dai venti gelidi, e fate in modo che abbia “la testa al sole e il piede all’ombra”. Sulle Alpi e sull’Appennino coltivatela in vaso, da ritirare in un locale fresco da novembre a marzo. Si adatta bene sia ai terreni compatti, sia a quelli sciolti: l’importante è che il drenaggio sia perfetto.
  • Come prendersene cura: annaffiatela in abbondanza nei primi 4-5 anni su terreno asciutto; in seguito solo se non piove a lungo. Concimatela con 200 g di stallatico secco all’impianto e ogni anno in novembre; in marzo per i primi 3-4 anni distribuite un concime granulare per piante da frutto. Allevatela in forma libera oppure a spalliera. Potatela solo per rimuovere rami secchi e, in estate, con mano leggera per alleggerire l’interno della chioma.
  • I suoi nemici: viene colpita dalla muffa grigia e da marciumi radicali, e poi dalla cocciniglia degli agrumi e dalla mosca mediterranea della frutta.
  • Per coltivarla in vaso: in contenitore ø minimo 32 cm per pianta alta 70 cm, con ottimo drenaggio sul fondo. Annaffiate regolarmente e in abbondanza in primavera-estate, dopo che il terriccio si è asciugato.

Leave a comment

Minimum 4 characters
0
Tuo Carrello