Chiamaci per informazioni+39 030906285

Moringa

In breve

Proprietà

Ricca di proteine A e C e Potassio. Ottimizza la funzione digestiva, la fluidità delle secrezioni bronchiali, la normale circolazione del sangue, la regolarità del processo di sudorazione, il metabolismo dei lipidi, l’equilibrio del peso corporeo.

Utilizzo

Semi: bolliti per alcuni minuti in acqua leggermente salata; si apre la guaina e si estraggono i semi. Sapore simile ai ceci.
Foglie: bollite allo stesso modo, servono per minestroni. Crude si consumano in insalate. Il sapore è leggermente piccante.
Radici: simile a una piccola carota. Il sapore ricorda quello dei ravanelli.

Coltivazione

In giardino nel Centro-Sud Italia, in vaso nel Nord da proteggere d’inverno. Resiste per mesi alla siccità. Non va concimata né potata.

Cos'è la Moringa

Nome comune: Moringa

Nome botanico: Moringa Oleifera

Famiglia: Moringaceae

La Moringa Oleifera è originaria dell’India orientale, si ritiene delle regioni pedemontane della catena himalayana. La specie è variamente diffusa e coltivata in tutta la fascia tropicale del pianeta.

Nella valle del Nilo la Moringa Oleifera è conosciuta come “Shagara al Rauwaq” che significa testualmente “albero che purifica” (von Maydell, 1986).

La Moringa raggiunge da 4 a 7 m di altezza, ma con suolo profondo e fertile supera anche i 10 m; ha tronco eretto o ramificato dalla base, molle ed a consistenza spugnosa, il legno è debole, i rami sottili ed intrecciati sono penduli. Le foglie sono pluricomposte e sono alquanto robuste. I fiori sono piccoli ma numerosi di colore bianco crema, sono ottimi produttori di nettare per le api, e di discreto valore decorativo. In ambiente tropicale la pianta può fiorire due o tre volte all’anno.

I frutti sono grandi baccelli a sezione triangolare, affusolati ed appuntiti (30-45 cm di lunghezza). Il contenuto di proteine, vitamine e minerali è eccellente. Il sapore è gradevole e le diverse parti possono essere consumate crude, specialmente le foglie e fiori, o cucinate in diversi modi.

La moringa come alimento umano – tavola comparativa del contenuto nutritivo delle foglie di Moringa oleifera con altri alimenti per ogni 100 gr di parte commestibile.

 

Moringa Carote Arance Latte di vacca Banane
Vitamina A (mg) 1130 315
Vitamina C (mg) 220 30
Calcio (mg) 440 120
Proteine (mg) 6700 3200
Potassio (mg) 259 88

 

(C. Gopalan et al. 1994, Nutritive Value of Indian Foods, Istituto Nazione di Nutrizione, India)

ramo di moringa, testualmente conosciuto come "albero che purifica"

Caratteristiche della moringa

La moringa è un albero oggetto di studi in diverse parti del mondo e c’è chi ritiene che ogni giardino dovrebbe possederne uno.

La particolarità delle foglie e i semi di questa pianta commestibile sta nel suo alto valore nutrizionale.

GUARDA IL VIDEO

Semi di Monringa

L’olio estratto dai semi può essere usato per produrre saponi, lubrificanti e cosmetici dal valore equivalente a quelli prodotti con l’olio di oliva, e quindi piuttosto elevato.

L’uso più famoso della pianta è quello di depurazione dell’acqua tramite i semi.

La farina di semi di Moringa è un ottimo depuratore dell’acqua o di altri liquidi alimentari, avendo un eccellente potere flocculante: fissa ed assorbe (cattura fissando) i corpi batterici e le altre impurità in sospensione nel liquidi inglobandoli in fiocchi che poi precipitano al fondo, lasciando il liquido più limpido e depurato.
Il potere flocculante è dovuto ad un polielettrolita particolarmente efficace. Tale proprietà di purificazione è ben nota nei luoghi dove spesso l’acqua non è pura.

Minimum 4 characters
0
Tuo Carrello