In offerta!

Arachide

semi di arachide (dal greco αραχίδα), detti anche spagnolettenoccioline americanebagigibarbagigiscacchetticecinigallette, marchesiniscaccaglie vengono usati per ricavare l’olio di arachidi, oppure si consumano in pasta (burro di arachidi) o interi, dopo essere stati tostati.

L’immagine del prodotto è puramente indicativa e ha lo scopo di rappresentare il prodotto.

DESCRIZIONE

h. 20/30 cm  (escluso vaso)
Vaso Ø 14 cm

  • Pianta = € 9,50
  • Piante = €. 28,50 € 25,50
  • Piante = €. 57,00 € 45,50

OTTIMIZZA LE SPESE DI SPEDIZIONE

Compra quante piante vuoi e il costo di spedizione è sempre 10€

Svuota

Descrizione

Pianta di arachide

L’Arachide è una pianta cespugliosa perenne appartenente alla famiglia delle Papilionacee ed originaria del Brasile. Le foglie sono alterne, di forma ovale ed assumono una colorazione verde più o meno chiaro. I fiori sono di colore giallo e fanno la propria comparsa a distanza di un mese dalla semina. L’Arachide viene coltivata per lo più a scopo alimentare, sia nella produzione frutta secca sia nella produzione di burro ed olio per friggere. Si tratta di un frutto molto apprezzato per l’alto contenuto di proteine, considerando ad esempio che un chilo di arachidi equivale a nove litri di latte e ad un chilo e mezzo di formaggio.

Benefici per la salute

I semi di arachide hanno un alto contenuto di proteine. Sono inoltre una buona fonte di niacina e quindi contribuiscono alla buona salute del cervello e alla circolazione sanguigna.[1]

Antiossidanti

Recenti ricerche sulle arachidi hanno riscontrato la presenza di antiossidanti e altri composti chimici che possono dare benefici alla salute.[2] Il contenuto di antiossidanti delle arachidi tostate è paragonabile a quello di more e fragole, e di molto superiore a quello di mele, carote e barbabietole. Queste ricerche condotte da un gruppo di scienziati dell’Università della Florida e pubblicate sulla rivista Food Chemistry, mostrano che le arachidi contengono alte concentrazioni di polifenoli, principalmente un composto chiamato acido p-coumarico, e che la tostatura ne aumenta la concentrazione.[3]

Coenzima Q10

Le arachidi sono una fonte di coenzima Q10 insieme al pesce azzurro, la carne di bovino, la soia e gli spinaci.[4]

————-

Per approfondimenti: Wikipedia

Minimum 4 characters
0
Tuo Carrello