In offerta!

Melanzana Palermitana innesto ESAURITO

 

L‘immagine del prodotto è puramente indicativa e ha lo scopo di rappresentare il prodotto.

DESCRIZIONE

Tipica melanzana siciliana, detta anche “palermitana”, frutto ovale allungato, dal calice bronzato. Polpa soda, con pochi semi, molto apprezzata cucina, in particolare per la frittura. 80 giorni circa dal trapianto alla raccolta.

Descrizione

La melanzana, appartenente alla famiglia delle solanacee, è una delle piante da orto più apprezzate in quanto, in normali condizioni d’allevamento, dona una produzione abbondante e protratta nel tempo (in alcuni casi si possono addirittura raccogliere frutti per ben 3 mesi dalla stessa pianta).

Il terreno ideale per la coltivazione delle piante è di medio impasto, tendente all’argilloso, ma va lavorato in profondità per dare i migliori risultati, ricco di sostanza organica ed anche, perché no, con una ridotta dotazione di scheletro dalla bassa granulometria (sassolini) in quanto favoriscono il deflusso dell’acqua in eccesso, evitando così gli inutili e temibili ristagni idrici. Di peculiare importanza è la capacità delle piante di melanzana di resistere ad elevati livelli di salinità sia nel suolo che nell’acqua.

La temperatura ideale si attesta intorno ai 22-26°C durante il giorno e ai 15-16°C di notte, mentre con livelli termici di 7-8°C durante la notte e di 12-14°C durante il giorno la fase vegetativa della pianta, nonché quella riproduttiva, viene inficiata. Inoltre  durante la fioritura, temperature al di sopra dei 34-36°C possono provocare anche la cascola sia dei fiori che dei piccoli “frutticini”. Durante l’allevamento è opportuno dotare le piante di opportuni tutori (canne), a cui vengono legate, sia per favorirne l’accrescimento verticale, sia per permettere alle stesse di reggere il peso dei frutti pendenti.

Caratteristica di tutte le piante di melanzana è quella di emettere “spine” sulle nervature delle foglie di cui lunghezza ed indurimento dipendono dall’invecchiamento delle stesse.

Le melanzane possono essere coltivate anche fuori dal terreno utilizzando dei vasi o dei recipienti grandi e profondi: tali piante sono dotate di un apparato radicale ben sviluppato quindi hanno bisogno di spazio per accrescersi.

h. 20/30 cm  (escluso vaso)
Vaso Ø 13 cm

  • Pianta = € 7,50  ESAURITO
  • Piante = €. 22,50 € 19,50  ESAURITO
  • Piante = €. 56,25 € 36,00  ESAURITO

OTTIMIZZA LE SPESE DI SPEDIZIONE

Compra quante piante vuoi e il costo di spedizione è sempre 10€

Svuota

Descrizione

Melanzana  Palermitana innesto   ESAURITO

Tipica melanzana siciliana, detta anche “palermitana”, frutto ovale allungato, dal calice bronzato. Polpa soda, con pochi semi, molto apprezzata cucina, in particolare per la frittura. 80 giorni circa dal trapianto alla raccolta.

Descrizione

La melanzana, appartenente alla famiglia delle solanacee, è una delle piante da orto più apprezzate in quanto, in normali condizioni d’allevamento, dona una produzione abbondante e protratta nel tempo (in alcuni casi si possono addirittura raccogliere frutti per ben 3 mesi dalla stessa pianta).

Il terreno ideale per la coltivazione delle piante è di medio impasto, tendente all’argilloso, ma va lavorato in profondità per dare i migliori risultati, ricco di sostanza organica ed anche, perché no, con una ridotta dotazione di scheletro dalla bassa granulometria (sassolini) in quanto favoriscono il deflusso dell’acqua in eccesso, evitando così gli inutili e temibili ristagni idrici. Di peculiare importanza è la capacità delle piante di melanzana di resistere ad elevati livelli di salinità sia nel suolo che nell’acqua.

La temperatura ideale si attesta intorno ai 22-26°C durante il giorno e ai 15-16°C di notte, mentre con livelli termici di 7-8°C durante la notte e di 12-14°C durante il giorno la fase vegetativa della pianta, nonché quella riproduttiva, viene inficiata. Inoltre  durante la fioritura, temperature al di sopra dei 34-36°C possono provocare anche la cascola sia dei fiori che dei piccoli “frutticini”. Durante l’allevamento è opportuno dotare le piante di opportuni tutori (canne), a cui vengono legate, sia per favorirne l’accrescimento verticale, sia per permettere alle stesse di reggere il peso dei frutti pendenti.

Caratteristica di tutte le piante di melanzana è quella di emettere “spine” sulle nervature delle foglie di cui lunghezza ed indurimento dipendono dall’invecchiamento delle stesse.

Le melanzane possono essere coltivate anche fuori dal terreno utilizzando dei vasi o dei recipienti grandi e profondi: tali piante sono dotate di un apparato radicale ben sviluppato quindi hanno bisogno di spazio per accrescersi.

 

 

————-

 

Minimum 4 characters
0
Tuo Carrello